Jordans Trust Company are experts in creating and managing offshore structures.

Request a consultation

Tassazione agevolata per l'acquisto di immobili in Italia da parte di Società

A seguito dell'introduzione della Direttiva comunitaria 2008/7/CE del 12 febbraio 2008 del Consiglio (che ha abrogato la Direttiva 69/355/CEE), è stato avviato un percorso europeo volto all'armonizzazione delle imposte indirette, al fine di abolire l'occorrenza delle doppie imposizioni.

E' infatti proprio questa direttiva a stabilire che, nell'ambito dei conferimenti di capitale a società di capitali, ai fini dell'utile individuazione del Paese legittimato ad effettuare l'imposizione, il criterio da applicarsi si individua nel Paese in cui vi è la sede della direzione effettiva della società di capitali.

La suddetta direttiva chiarisce che il conferimento di capitali ad una società può consistere, tra gli altri, nell'aumento del capitale sociale o del patrimonio sociale mediante il conferimento di beni di qualsiasi natura.

In ambito tributario italiano, proprio quest'ultimo tipo di conferimento è pregevole di particolare attenzione, soprattutto da parte di quelle società che hanno sede legale in uno Stato membro diverso dall'Italia.

In Italia, l'imposta di registro è un'imposta indiretta dovuta per la registrazione di determinati atti giuridici presso l'Agenzia delle Entrate; tra gli atti che devono essere obbligatoriamente registrati vi sono anche quegli atti che, seppure formati all'estero, comportano il trasferimento della proprietà o costituzione/trasferimento di altri diritti reali, anche di garanzia, su beni immobili o aziende esistenti in Italia.

Tale previsione non contrasta con la direttiva 2008/7/CE di cui sopra, poiché l'imposta di registro è dovuta non tanto per l'atto di conferimento sic et simpliciter, bensì per la trascrizione del trasferimento del bene immobile sull'apposito registro.

In base al TUR (Testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro del 26 aprile 1986 n. 131), nel caso di conferimenti di beni immobili che provengano da un "privato", si applicherebbe un'aliquota del 9% sul valore del bene oggetto di conferimento (per conferimenti a società avente sede legale in Italia).

Tuttavia con la Circolare n. 2/E del 21 febbraio 2014, l'Agenzia delle Entrate ha precisato che "resta, inoltre, confermata la previsione recata dalla nota IV all'articolo 4 della Tariffa, parte Prima, allegata al TUR, in base alla quale l'imposta di registro si applica in misura fissa (di euro 200) per gli atti di conferimento di beni immobili a favore di società con sede legale o amministrativa in un altro Stato membro dell'Unione Europea". Quindi imposta fissa di €200,00 per la registrazione di atti di trasferimento di beni a favore di società che abbiano una sede legale in UE in un Paese membro diverso dall'Italia.

E' bene precisare inoltre che la stessa imposta in misura fissa di €200, si avrà non solo nel caso di conferimento di beni immobili a favore della società con sede legale all'estero da parte di privati, ma anche nel caso di conferimento di fabbricati da parte di una società. L'unica differenza sussiste nell'ambito dell'imposta ipotecaria e catastale, infatti: nel caso di conferimento da parte di un privato, imposta ipotecaria e catastale saranno rispettivamente del 2% e dell'1%, invece nel caso di conferimento di fabbricato da parte di una società l'imposta ipotecaria e l'imposta catastale saranno rispettivamente del 3% e dell'1%.

La Corte di Cassazione, in più occasioni, ha affermato che le circolari dell'Agenzia delle Entrate in Italia hanno la funzione di interpretare e applicare le disposizioni di legge con l'obiettivo di proporre chiarimenti e individuare linee guida comuni e uniformi.

Scaricare e mantenere questo articolo


 Giovanni Babino


Giovanni Babino

Business Development Partner, Babino, Falcone & Falcone Avvocati Associati
T: +39 02 6698 1438
E:  foreignclients@bf-lawyers.com


 

 

Also follow us on…

 

Contact

Our team of friendly experts are here to answer your questions

Subscriptions

Keep informed with our online newsletters and email updates.

Find out more

"The performance has been impressive, with comprehensive advice and guidance".

 

Herbert Summ
Austria